Idee e strategie per un brand naming efficace

Il brand naming è il processo attraverso il quale si realizza la denominazione del marchio, un nome viene associato a un marchio grafico e insieme contribuiscono a identificare un’azienda, un business, un organizzazione, ecc.

Si tratta di un passaggio molto delicato perché è proprio in questa fase che si costruisce l’identità del business e se ne determina la strada verso il successo (o il fallimento, dipende…).

Tutti i grandi brand di successo, da Apple, a Google, a Facebook e Starbucks hanno affrontato questo passaggio critico.

In che modo?

Beh, il brand naming implica un approccio sistematico e molta creatività. In questo articolo vedremo insieme alcune procedure che ti aiuteranno a fare la scelta giusta.

 

6 step del processo di brand naming

Qualsiasi procedura creativa in campo business deve partire dall’analisi del mercato e dei competitor. Anche per il brand naming è opportuno analizzare innanzitutto ciò che fanno i tuoi concorrenti diretti, evidenziando le best practice e portando alla luce anche i casi fallimentari. Tutto serve per imparare.

brand namingPrenditi del tempo per riflettere sugli obiettivi che desideri raggiungere con il tuo business e su ciò che esso dovrebbe rappresentare per il tuo pubblico. Pensa in particolare al tipo di esperienza che desideri offrire ai consumatori. Un brand naming vincente deve riuscire a incarnare lo spirito e la filosofia aziendale, garanzia di riconoscibilità sul lungo periodo.

Partendo da ciò che intendi offrire ai tuoi clienti stila una lista di idee e concetti da utilizzare come base per fare un po’ di brainstorming linguistico. Quello che ti serve è carta, penna, un vocabolario (anche di lingue diverse) e un po’ di inventiva. Non limitarti all’ovvio, dai libero sfogo alla fantasia, esplora più parole possibili e annota tutto.

Oggigiorno fare brand naming non può prescindere dall’acquisizione di un dominio internet sul quale costruire la propria presenza online. Verifica quindi che la lista di nomi che hai scelto non presenti domini già registrati. Ad esempio puoi utilizzare questo tool.

Ora arriva il momento più difficile. A questo punto dovresti avere tra le mani una corposa lista di nomi, tra cui dovrà il brand name definitivo. Inizia quindi a scremare la lista, magari sottoponendola anche al giudizio della tua nicchia di early adopter. L’obiettivo è quello di arrivare a una rosa di 10 nomi al massimo.

Fai la prova Helvetica, ovvero scrivi i nomi con il carattere Helvetica per verificarne la pian leggibilità, stampali e sottoponili di nuovo a una giuria di amici e conoscenti e chiedi loro di valutare quali sono secondo loro i nomi più efficaci. Dopo qualche giorno chiedi loro di ricordare qual era o quali erani i nomi che avevano scelto.

Finalmente ci siamo il processo di brand naming può dirsi concluso e il nome più apprezzato e ricordato sarà quello su cui dovrà cadere la tua scelta.

Quella appena illustrata è una delle tante procedure che possono essere utilizzate per trovare un nome aziendale efficace, ma certamente è una delle più concrete e, cosa molto importante, selettive.