Come diventare creativi in 9 step

Come diventare creativi? Basta seguire alcuni semplici consigli.

Ok, non è vero. Non c’è in verità una formula magica, è importante tuttavia comprendere che la creatività non si identifica semplicemente con il “saper fare” qualcosa.

La creatività è un modo di essere, una condizione umana e come tale può essere plasmata e imparata.

Tutte le persone nascono con una qualche capacità creativa, il problema è che non si premurano di coltivarla nel tempo.

La creatività è come la giovinezza, per preservarla va allenata costantemente.

Come diventare creativi e continuare ad esserlo con il passare del tempo

Come fare? Ecco 9 semplici consigli su come diventare creativi, o meglio, continuare ad esserlo nonostante il passare del tempo.

Primo step: per essere creativi bisogna decidere di diventarlo. Sembra assurdo dover usare la razionalità per fare qualcosa di estroverso, eppure è così. Questo ti aiuta a non procrastinare e a non cercare scuse. Ma non solo, è l’unico modo efficace per superare il blocco iniziale e rompere il ghiaccio. Prendere una decisione in tal senso ti obbliga a essere onesto con te stesso e a tirar fuori le tue capacità.

Secondo step: prenditi del tempo per la tua creatività. Come diventare creativi se non si ha tempo per lavorarci su? Tutte scuse! Se hai preso una decisione devi mantenerla e il modo migliore per farlo è programmare il tempo che dedicherai alla tua creatività.

Terzo step: cerca di capire a cosa sei interessato. Ora che hai deciso di essere creativo e preso del tempo per diventarlo, la prima cosa che devi fare è porti le seguenti domande: qual è la cosa che più ti interessa? Qual è la cosa che più ti piace fare senza essere pagato per farlo? Risponditi con sincerità e scrivi le risposte nero su bianco.

Quarto step: cerca di capire in che cosa sei davvero bravo. Giudicare se stessi non è mai facile, c’è sempre la tendenza a sottovalutarsi. Prenditi un momento di sincerità con te stesso e prova a guardarti da fuori. Qual è quella cosa che le persone più apprezzano di te? In che cosa eccellevi da bambino?

Quinto step: cerca di capire cosa interessa agli altri. La vera creatività, quella che “funziona” sta nell’intersezione tra ciò in cui sei bravo, ciò a cui sei interessato e ciò che interessa il tuo pubblico.

Sesto step: contaminazione. Ora che hai capito cosa fare e hai individuato la tua strada è arrivato il momento di lasciarti contaminare dalla realtà che ti circonda. Leggi libri, vai ad eventi, frequenta persone interessanti e lasciati coinvolgere e ispirare.

Settimo step: datti del tempo. Le cose non si imparano da un giorno all’altro, ci vuole tempo, tanta pratica e soprattutto molta pazienza. Sbaglierai e molte delle cose che farai non ti piaceranno, ma l’esercizio costante ti aiuterà a migliorare. E poi si sa che il tempo è galantuomo.

Ottavo step: crea la tua tribù. Inizia a pensare alla creatività come a una comunità che si costruisce e si consolida intorno ad essa. Una comunità di persone che condividono con te gli stessi valori e le stesse motivazioni.

Nono step: pianifica. Pianificare e darsi degli obiettivi può apparire come una cosa poco creativa. In realtà per diventare dei veri creativi serve anche una certa dose di disciplina oltre che tanta fantasia.

L’ultimo passo, non c’è bisogno nemmeno di dirlo, è quello dell’azione! E allora cosa stai aspettando è il momento di diventare creativi, no?

Photo credit: Freepik