Come creare un portfolio per liberi professionisti efficace

Un buon portfolio è condizione fondamentale per riuscire ad acquisire nuovi clienti. È vero, esistono anche altri strumenti di marketing in grado di incrementare la visibilità del vostro business, ma nessuno di questi ha la stessa capacità di persuasione di una presentazione mirata e accurata dei lavori da voi effettuati. Creare un portfolio per liberi professionisti capace di catturare le attenzioni degli utenti online, tuttavia, non è affatto semplice e richiede la conoscenza di precise dinamiche comunicative e psicologiche. Cerchiamo brevemente di capire e comprendere come agiscono tali dinamiche.

Aspetti da considerare nella creazione di un portfolio per liberi professionisti

portfolio per liberi professionisti

Partiamo dal presupposto che oggigiorno per un libero professionista o un freelancer impegnato in qualsiasi tipo di business è fondamentale avere un portfolio da presentare al pubblico. Occorre, tuttavia, tenere bene a mente alcuni elementi e fattori in grado di determinarne la reale efficacia comunicativa:

  • Un buon portfolio per liberi professionisti non deve presentare un numero eccessivo di lavori; né tantomeno essere troppo “povero”. Il numero ideale si aggira di solito tra i 15 e 20.
  • è fondamentale inoltre non includere lavori che non siamo qualitativamente all’altezza. Un esempio mediocre in mezzo a tanti bei lavori rischia di balzare all’occhio del potenziale cliente e questo ovviamente non è un bene per la vostra immagine.
  • É buona norma dare la possibilità agli utenti di navigare all’interno del portfolio: categorizzazioni e classificazioni aiutano da questo punto di vista la consultazione dei contenuti.
  • Oltre all’elenco dei lavori con relative immagini, un portfolio per liberi professionisti davvero efficace deve includere anche qualche referenza e testimonianza da parte di clienti soddisfatti.
  • Infine vi consigliamo di utilizzare un layout semplice e pulito in modo da non distrarre l’utente e garantirgli così una navigazione fluida e pulita.

 

Ribaltiamo ora il punto di vista: che cosa si aspetta l’utente da un portfolio per liberi professionisti? Essenzialmente tre cose:

  • un tessuto narrativo coinvolgente ed efficace;
  • gli elementi più rilevanti del portfolio in primo piano;
  • la possibilità di scendere più nel dettaglio dei lavori eseguiti;

Tutte queste caratteristiche sono indispensabili per realizzare un portfolio accattivante ed efficace dal punto di vista comunicativo. Voi cosa ne pensate? Com’è il vostro portfolio?