Interessanti esempi di designer workspace da cui prendere spunto

Oggi è il Primo Maggio, Festa del lavoro, ma soprattutto dei lavoratori. Per questo abbiamo deciso di dedicare questo articolo a tutti i lavoratori e in particolare a tutti i creativi e i designer iscritti alla nostra piattaforma che ogni giorno si cimentano con contest e progetti di ogni tipo. E’ per loro che abbiamo allestito questa interessante collezione di immagini in cui è possibile ammirare alcuni interessanti esempi di designer workspace. La postazione di lavoro è per un disegnatore grafico è un fattore creativo molto importante perchè è lì, seduto su quella sedia che egli passa gran parte della giornata. Non è forse così?

Designer workspace: la postazione creativa del disegnatore grafico

Il designer workspace non è una scrivania come tutte le altre, ma una vera e propria postazione creativa in cui vengono si concentrano passioni, idee e intuizioni. Deve dunque essere un luogo in cui il creativo possa sentirsi a proprio agio e lasciarsi andare senza impedimenti o restrizioni. Questo non significa avere una scrivania disordinata, tutt’altro. Per alcuni pulizia e ordine sono condizioni fondamentali per poter dar poi libero sfogo alla propria inventiva e creatività. Sul piano di lavoro è possibile trovare anche numerosi gadget tecnologici e dispositivi di connessione che servono al designer per mettersi in contatto in ogni momento con il mondo esterno.

I dettagli fanno la differenza

Ma diciamoci la verità: ciò che rende un designer workspace più di una semplice postazione di lavoro è il modo in cui questo viene utilizzato da ogni singolo creativo. Apparentemente ogni workstation sembra uguale all’altra, ma sono i dettagli che fanno la differenza: la posizione del notebook, lo sfondo dello schermo, il tappetino del mouse, la bevanda preferita, piccoli gadget scaramantici. Insomma ognuno è libero di gestirsi come meglio crede il proprio ambiente di lavoro. Pertanto, gli esempi che vi proponiamo qui di seguito sono solo un piccolo spunto a cui potete far riferimento e soprattutto un modo per celebrare, oggi Primo Maggio, il duro lavoro del graphic designer.