8 indimenticabili logo sportivi che hanno fatto la storia

Lo sport è passione. Passione per la propria squadra o il proprio idolo, per la competizione, per l’evento sportivo praticato o vissuto da semplice spettatore tifoso.

Passione anche per i marchi e i brand che vengono indossati e palesemente mostrati con orgoglio e convinzione.

Quella che stiamo vivendo è un’estate all’insegna del grande sport, con due grandi eventi come gli Europei di calcio e le Olimpiadi a farla da padroni che stanno coinvolgendo decine milioni di tifosi in tutto il mondo.

E allora proviamo a celebrare questa estate segnalandovi quelli che a nostro avviso sono 8 indimenticabili logo sportivi che in un modo o nell’altro hanno fatto la storia.

 

La storia dei logo sportivi più famosi al mondo

Visto che abbiamo accennato alle Olimpiadi non potevamo non iniziare dai mitici 5 anelli colorati che compongono il logo olimpico. “Rappresenta i cinque continenti del mondo, uniti dall’Olimpismo, mentre i colori sono quelli che appaiono su tutte le bandiere nazionali del mondo al momento attuale”. Dichiarò il suo creatore Pierre de Coubertin nel 1913. Universale e intramontabile.

logo_sportivi_olimpiadi

Il segno grafico sportivo più conosciuto al mondo molto probabilmente è quello di Nike. Il suo “swoosh” è talmente iconico che non ha bisogno di altro. Basta a se stesso. Fu creato nel 1971 dalla studentessa Carolyn Davidson per soli 35 dollari e poi “risarcita” da Nike con uno swoosh d’oro e un pacchetto di azioni dell’azienda.

logo_sportivi_nike

Se parliamo di Nike non possiamo non parlare del suo acerrimo rivale Adidas e del suo celeberrimo trifoglio rigato. Anch’esso è stato creato nel 1971 e le tre punte rappresentano le principali terre emerse. Venduto ad Adidas da una società finlandese in bancarotta per 1.600 euro (di oggi) e due bottiglie di whisky. Strani sti finlandesi comunque…

logo_sportivi_adidas

 

Il Manchester United è la società di calcio più ricca e potente al mondo. Una vera e propria multinazionale dello sport. Il suo logo è frutto di diversi cambiamenti avvenuti nel corso dei decenni: la versione attuale, creata nel 1998, rappresenta un’evoluzione graduale del disegno originale del 1963, basato sullo stemma del… Manchester City Council! Il diavolo rosso è stato aggiunto negli anni ’70, mentre la parola ‘Football Club’ è stata tolta negli anni ’90.

logo_sportivi_mu

 

I Dallas Cowboys sono una delle squadre di football americano più conosciute anche al di fuori dei confini nazionali e vantano decine di milioni di tifosi. La stella blu è il loro stemma, un’icona, un simbolo inconfondibile. Inizialmente era senza bordo, aggiunto da Jack Eskridge dopo essere entrato in squadra nel 1959.

logo_sportivi_dallascowboys

 

Quello dei New York Yankees, squadra di baseball conosciuta in tutto il mondo, è uno dei logo sportivi più antichi. Fu creato da Tiffany & Co.nel lontanissimo 1877 come medaglia in onore di un ufficiale della polizia caduto sul lavoro. Nel 1905 gli Yankees, che all’epoca si chiamavano ancora Highlanders, decisero di adottare questa medaglia come stemma di squadra.

logo_sportivi_NYY

 

Michael Jordan e i Chicago Bulls sono stati negli anni ’90 l’atleta e la compagine sportiva più famosa al mondo. Jordan ha cambiato il modo di comunicare lo sport attraverso i media, i modi di vestire e di atteggiarsi dentro e fuori dal campo. Il logo dei Bulls rimarrà per sempre impresso nella memoria degli appassionati di basket e non solo. Disegnato dal defunto fumettista e artista grafico Dean Wessel in cambio di qualche biglietto non è mai stato modificato dal 1966 ad oggi.

logo_sportivi_chicagobulls

 

Quello del Tour de France è tra i logo sportivi proposti qui quello di più recente creazione. È infatti opera di Joel Guenounback che lo realizzò nel 2002. È un simbolo gioioso e vivace che ispira gioia di vivere. Lo sfondo giallo ovviamente è dedicato al colore della maglia indossata dal vincitore.

logo_sportivi_tourdefrance

 

Beh insomma, che ne pensi di questo logo sportivi? Ci auguriamo che la storia sia per te fonte di ispirazione…

 

Photo credit: Freepik