Lo stretto legame tra matematica e design

In generale le persone tendono a dividersi in due categorie: i creativi e i matematici o analitici.

Molti pensano che non ci sia alcun legame tra la creatività e i numeri.

Ma la verità è un’altra: molti concetti di design hanno legami stretti e diretti con i principi matematici.

Quindi se sei un designer c’è una buona possibilità che tu stia già incorporando la matematica nel tuo lavoro creativo. Solo che potresti non esserne consapevole.

 

La sequenza di Fibonacci

matematica e design fibonacciUno degli esempi più famosi e concreti di legame esistente tra matematica e design è rappresentata dalla cosiddetta sequenza di Fibonacci.

Questa sequenza gioca un ruolo significativo nell’arte e nel design.

Dalla “traduzione” geometrica della sequenza di Fibonacci infatti deriva il cosiddetto “rettangolo d’oro”, un combinazione che ha ispirato i grandi dipinti del Rinascimento e le opere dell’architettura
classica e moderna.

Molti web designer incorporano il rettangolo d’oro nei loro progetti utilizzando il calcolatore PHI.

Ma non solo. Le spirali, comprese quelle presenti in natura, sono una “riduzione” della sequenza di Fibonacci.

Il volto umano stesso, si è visto, segue da vicino la sequenza di Fibonacci.

 

I frattali

Un altro esempio concreto di legame tra matematica e design è rappresentato dai frattali, ovvero modelli geometrici ripetitivi che appaiono anche in natura.

La caratteristica più notevole dei frattali è che il modello ripetuto può essere notato indipendentemente dalla scala: visti al microscopio o a occhio nudo non fa alcuna differenza.

I frattali possono essere creati al computer, ma alcuni degli esempi più convincenti di frattali si trovano in natura: cristalli, fiocchi di neve, dna, cellule del sangue, sono solo alcuni esempi di frattali naturali.

Un grande artista che ha fatto largo uso della tecnica dei frattali è certamente Jackson Pollock.

All’apparenza casuali, in realtà le sue opere, se analizzate al computer rivelano un ampio utilizzo di questa tecnica.

Anche web designer e gli artisti grafici ne fanno grande uso oggigiorno.

 

Polykleitos

Polykleitos era un famoso scultore, considerato uno dei padri dello stile classico greco.

Scrisse un Canone sulla simmetria riguardante la scultura della forma maschile nel quale asseriva che tutte le parti del corpo devono essere chiaramente distinte l’una dall’altra e ben proporzionate usando la matematica.

Il lavoro di Polykleitos ha influenzato tantissimo il modo di rappresentare la figura umana in Occidente e i suoi principi sono validi ancora oggi.

 

Il poliedro

Un ultimo esempio di legame stretto tra matematica e design che vorremmo portare alla tua attenzione riguarda l’utilizzo del poliedro.

Un poliedro è una struttura tridimensionale che consiste in un insieme di poligoni uniti lungo i bordi.

I poliedri parte integrante dell’arte e del design da secoli. Opere come Ultima Cena e Corpus Hypercubus di Salvador Dalì fanno largo uso di poliedri.

Il loro utilizzo nel design è stato trattato approfonditamente nel libro “Education on Measurement” di Albrecht Durer.

Ti vengono in mente altri esempi di legame tra matematica e design?

 

Credit image: Freepik