Accadde 50 anni fa: poster politici del maggio ’68 francese

Sì, sono passati esattamente 50 anni da quella che molti hanno definito la “seconda rivoluzione francese”.

Una rivolta spontanea che ha coinvolto insieme gli strati popolari e intellettuali della società transalpina contro l’establishment imperialista del potere gollista.

Una protesta sociale ma soprattutto culturale che puntava il dito da un lato contro il consumismo galoppante e lo sfruttamento delle classi operaie e dall’altro rivendicava la libertà sessuale e di autodeterminazione.

All’epoca i mass media e in particolare la propaganda contro-culturale giocarono un ruolo fondamentale come testimoniano questi splendidi poster politici che fanno parte di una mostra allestita per l’occasione a Londra.

Poster politici ’68: creatività e audacia al servizio della protesta

Durante le turbolenze di quel mese fatidico, i manifesti serigrafati con i simboli e gli slogan della protesta riempivano le pareti delle università e delle fabbriche parigine.

L’arte grafica era lo strumento e al tempo stesso l’emblema della spontanea alleanza che si era creata tra studenti e operai contro la prepotenza del potere costituito.

E le immagini che potete ammirare qui di seguito rendono bene l’idea del clima che si respirava all’epoca.

In generale durante il secolo scorso i poster politici della contro-cultura hanno rappresentato un’occasione per designer e creativi per dare sfogo a tutta la loro creatività e fantasia.