Come realizzare la pricing page del tuo sito web aziendale

La pricing page o pagina tariffe rappresenta una parte fondamentale del classico sito web aziendale. Gli utenti infatti fanno riferimento ad essa quando devono valutare la convenienza economica di un eventuale acquisto. È importante, dunque, anche dal punto di vista del marketing e della comunicazione, che tale pagina sia progettata e realizzata in maniera da favorire i processi di conversione ovvero l’acquisto di beni e servizi offerti dall’azienda. Qui di seguito vi offriamo alcuni suggerimenti e consigli utili per realizzare pagine e tabelle prezzi davvero efficaci. Più sotto vi proponiamo anche qualche caso esemplificativo…

9 consigli utili per realizzare una pricing page efficace

  • In generale gli utenti non amano perdere tempo nella lettura e odiano le cose semplificate. La vostra pricing table, quindi, deve essere immediatamente comprensibile e contraddistinta da un design semplice e pulito.
  • Un secondo fattore in grado di determinare l’eventuale decisione d’acquisto riguarda la possibilità di strutturare la tabella in modo da rendere intuitivo e immediato il confronto di prezzo tra diverse opzioni dello stesso servizio. Questo è visto come un segno di chiarezza e trasparenza da parte dell’azienda.
  • Quando si mettono a confronto i diversi piani tariffari di un offerta è consigliabile evidenziare in maniera grafica l’opzione su cui si vuole ottenere il maggior numero di conversioni.
    • La pricing page è un elemento assai “delicato” per un sito aziendale in quanto rappresenta la richiesta esplicita di pagamento per l’utente finale. E quando arriva il momento di pagare l’utente è solito porre dubbi e comande. Per questo motivo è assai utile includere testimonials, faq e avvisi di garanzia all’interno della pagina come nell’esempio che potete vedere qui sotto.

pricing page

 

  • Viviamo in un mondo globalizzato che richiede l’implementazione di servizi “trasversali” volti a soddisfare le richieste di utenti da ogni parte del mondo. Questo significa ad esempio prevedere la possibilità di utilizzare di più valute per il pagamento finale.
  • È caldamente consigliato ridurre le opzioni di scelta a un numero non superiore a 4 in modo da non generare dubbi e incertezze. Questo consente di incrementare in maniera rilevante il numero di conversioni.
  • La modalità “upfront” prevede la possibilità di anticipare il pagamento dei mesi o degli anni successivi con una tariffa agevolata. Si tratta di un incentivo all’acquisto assai efficace.
  • Gli utenti amano giocare in Rete: adorano cliccare bottoni, trascinare elementi e in generale essere attivi e partecipi sul web. Dategliene la possibilità.
  • Infine la creazione di una pricing page di buon livello non può prescindere da una call to action davvero efficace. Il numero di conversioni dipende anche (molto) da questo. Non trascurate questo elemento.

Comments are closed.