5 modi per rimuovere lo sfondo con Photoshop

Rimuovere lo sfondo è una delle azioni più frequenti che si possono eseguire nell’elaborazione grafica delle immagini.

Photoshop permette di farlo in maniera abbastanza agevole e questa è sicuramente un’ottima cosa, ma come forse saprai non esiste solo un modo per ottenere l’effetto di rimozione del background.

In questo articolo riassumeremo le cinque modalità con cui è possibile eseguire questa operazione tramite Photoshop, così da permetterti di individuare di volta in volta, a seconda dei casi, quella per te più adatta e conveniente.

 

Rimuovere lo sfondo con Photoshop: valuta il tuo metodo

rimuovere lo sfondoIl metodo sicuramente più veloce per rimuove lo sfondo consiste nell’utilizzare la funzione “Quick Action. La rapidità di esecuzione consentita ovviamente va a discapito della precisione, per questo ti consigliamo di adottare questa soluzione solo quando ne hai davvero la necessità e se puoi utilizzala solo con immagini ad alto contrasto e caratterizzate da contorni semplici. Quindi valuta bene quando ricorrere a questo metodo.

Anche lo strumento “Eraser tool” può essere utilizzato per la rimozione dello sfondo e potenzialmente consente di ottenere una maggiore precisione rispetto al metodo precedente, sebbene richieda più tempo e più impegno per raggiungere un buon risultato. Anche in questo caso è preferibile utilizzare immagini in cui il soggetto in primo piano sia ben definito e distinguibile dallo sfondo.

Quando gli strumenti appena menzionati non producono i risultati sperati o quando l’immagine non è caratterizzata da un buon livello di contrasto, è preferibile utilizzare il “Pen tool. È uno degli strumenti in generale più utilizzati in Photoshop ed è ottimo per rimuovere lo sfondo, tuttavia come è facile intuire richiede più tempo e maggiore attenzione nell’esecuzione dell’operazione.

Il “Lasso tool” è indicato nella rimozione di sfondi in immagini ad alto contrasto e contraddistinte da un elevato livello di complessità del contorno. Questo tipo di immagini potrebbero essere scontornate anche con il “Pen tool” ma a fronte di un time consuming eccessivo. Con il “Lasso tool” invece puoi ottenere un buon risultato iniziale, diciamo così di “scrematura”, e poi rifinire il lavoro con lo strumento penna.

L’ultimo metodo (ma non il peggiore, anzi…) è quello che prevede l’utilizzo del Quick selection tool”. Indicata per immagini moderatamente contrastate e contorni non perfettamente definiti, la selezione veloce può essere utilizzata su un ampio ventaglio di immagin permettendo di ottenere subito una buona resa nella rimozione dello sfondo, ma con la possibilità poi di lavorare ai dettagli.

Sta a te ora valutare con attenzione quale di questi 5 metodi puoi utilizzare per rimuovere lo sfondo, in base al tipo di immagine, alla qualità che vuoi ottenre e al tempo che hai a disposizione.

 

Photo credit: Freepik