Come scrivere la proposta per un progetto di design

Tra l’acquisizione di un lead e la presa in carico di un nuovo progetto per conto di un cliente, lo sai, c’è un mondo.

Un “mondo” che si concretizza in una proposta credibile e ben costruita.

Ma scrivere una proposta per un progetto di design può non essere cosa semplice e immediata.

Soprattutto per chi è alle prime armi questa fase può essere assai “delicata” e compromettere la conversione del lead in cliente vero e proprio.

Come si costruisce quindi la migliore proposta da sottoporre al tuo potenziale cliente?

A tal proposito abbiamo individuato alcune linee guida che vogliamo condividere con te per aiutarti nella redazione di questo fondamentale documento.

 

Requisiti e struttura della tua proposta per un progetto di design

 

La tua proposta per un progetto di design dovrebbe sempre soddisfare due requisiti imprescindibili:

 

  1. deve contenere ciò che il cliente finale vuole sentirsi dire
  2. deve essere scritta in modo comprensibile usando il linguaggio del tuo target

 

Il “cosa” e il “come” sono i due fattori di fondo che possono rendere la tua proposta non rifiutabile.

Tenendo ben a mente questi due aspetti puoi dedicarti alla redazione del documento da sottoporre al tuo potenziale cliente.

 

proposta progetto design

 

Puoi strutturare la tua proposta in cinque parti:

Panoramica

Parte introduttiva in cui riassumi le caratteristiche principali del tuo progetto dimostrando di aver recepito le indicazioni, le esigenze e gli obiettivi che il tuo potenziale cliente si prefigge di raggiungere.

Motivazione

Parte in cui spieghi i motivi per cui il tuo contributo può essere decisivo per il raggiungimento dei suddetti obiettivi e come le tue competenze specifiche possono impattare sulle aspettative del tuo potenziale cliente.

Prezzo

La fase di esplicitazione del prezzo è sempre molto delicata. É importante qui essere molto precisi su che cosa il cliente otterrà pagando una certa cifra. Puoi anche andare a dettagliare il costo di ogni attività che andrai a compiere così che possa rendersi conto anche di tutto il lavoro che un progetto di design presuppone.

Tempistiche

Nelle “tempistiche” andrai a esplicitare “cosa” farai e “quando” lo farai. Anche in questo caso più sei preciso e dettagliato meglio è, così che nulla venga lasciato alla libera interpretazione delle parti. È importante mettere in chiaro sin da subito i tempi realizzativi.

Termini e condizioni

La parte finale della tua proposta verterà sugli elementi strettamente legali del rapporto con il cliente come ad esempio la proprietà intellettuale e i termini di pagamento. In questo caso potresti consultare un esperto legale per strutturare il tuo documento di terms & conditions.

In maniera molto sintetica abbiamo cercato di offrirti alcune indicazioni su come dar vita a una buona proposta per un progetto di design. Ma tieni conto che questa struttura può essere valida per tutti i freelancer che operano in ambito creativo.