Consigli e strumenti con cui creare gif animate per Facebook

Oggigiorno le GIF ricoprono un ruolo importantissimo nella comunicazione online e in particolare nella definizione e nell’implementazione di strategie di social media marketing progettate per acquisire nuovi potenziali clienti da parte delle aziende. Si tratta di uno strumento, se vogliamo, leggero e “divertente” che proprio per questo riesce a catturare più facilmente le simpatie e la curiosità del pubblico. Qui di seguito trovate alcuni preziosi consigli utili per creare gif animate per Facebook.

Suggerimenti per creare gif animate coinvolgenti

creare gif animate per facebook

Due sono gli aspetti fondamentali da considerare: da un lato la creazione in senso stretto della GIF e dall’altro la sua esportazione finale.

  • Per quel che riguarda il primo aspetto vi sveliamo un piccolo segreto (che è un po’ il segreto di Pulcinella): tutte le gif “nascono” come semplici file video. Si possono dunque utilizzare software come After Effect e ScreenFlow per realizzare piccole sequenze video che sarà possibile importare su Photoshop per creare gif animate vere e proprie.
  • Vi consigliamo, inoltre, di fare un uso moderato del colore. Questo, infatti, aumenta le dimensioni del file impedendo di creare GIF animate più “lunghe” e quindi più elaborate e coinvolgenti per l’utente.
  • Quando ce n’è la possibilità vi consigliamo di esportare il video con effetto di motion blur integrato: ciò vi consente di rendere la vostra GIF più professionale e di ridurne allo stesso tempo il “peso”, caratteristica fondamentale per una fruizione agevole da parte dell’utente.

Come ridurre il “peso” delle gif animate per Facebook

Il secondo aspetto importante da prendere in considerazione, quando si vogliono creare GIF animate per Facebook, è senza dubbio la fase di esportazione del file finale. Non sempre, infatti, Photoshop permette l’export di GIF di grandi dimensioni. Ecco allora alcuni consigli per ridurre il peso del file senza perdita di qualità.

  • In qualsiasi tipo di animazione ci sono dei frame ridondanti che si ripetono. Questi possono essere eliminati lasciando un unico frame con durata superiore. Per intenderci: meglio impostare 1 frame unico da 1 secondo di durata, piuttosto che 10 frame da 0,1 sec l’uno.
  • Quando salvate la vostra GIF con Photoshop vi appare una schermata in cui sono indicati diversi settaggi. Qui potete decidere di ridurre la definizione del colore, parametro che contribuisce in maniera notevole al “peso” della vostra immagine.
  • Nella stessa schermata potete trovare anche il campo “lossy”. Impostate un valore compreso tra 1 e 10 e vedrete i kilobytes del vostro file ridursi sensibilmente.