I principali tipi di brand diffusi sul mercato

Il branding è un’attività di marketing che coinvolge numerose competenze sia strategiche che operative.

Richiede dunque un approccio multiforme e soprattutto una conoscenza approfondita dei vari tipi di brand (o marchi) che possono essere creati e spinti sul mercato.

Sicuramente la definizione del pubblico target rappresenta il primo passo verso la creazione di una strategia di branding efficace.

Dopodiché si passa alla creazione dell’identità grafica.

In questo articolo vediamo quali sono le principali tipologie di brand che possono essere create. Noi ne abbiamo individuate 6.

6 tipi di brand:

Brand di azienda

Questo è tra i tipi di brand quello più comune e che prima di ogni altro può venire in mente. Sono marchi che identificano il corporate business e quindi tutta la gamma di prodotti e servizi ad esso associati. Sono brand di azienda Coca Cola, Nike, Apple e via dicendo…

Brand di prodotto

I brand di prodotto fanno parte di marchi ombrello che spesso non vengono nemmeno nominate. Il consumatore finale conosce il prodotto ma non l’azienda che lo produce. Oppure conosce l’azienda produttrice ma i prodotti sono talmente forti e unici sul mercato da esistere anche da soli. Si pensi ad esempio la brand iPhone di Apple.

Brand istituzionali

Sono tipi di brand che assumono un ruolo pubblico all’interno del mercato, o piuttosto della società. I Ministeri ad esempio possono essere considerati brand istituzionali che svolgono anche un’importante azione divulgativa e informativa per la cittadinanza.

Brand personali

I personal brand oggiogiorno stanno spopolando soprattutto sui social media. Basti pensare al fenomeno dilagante degli influencer di successo. Un brand basato sulla persona, sulla sua immagine ma anche sulle sue competenze è uno degli asset più importanti oggiogiorno per fare strada nel mondo del lavoro e dell’impresa.

Brand di celebrità

Questi tipi di brand in realtà appartengono alla macro categoria dei personal brand. Si tratta di quei marchi che vivono della fama del personaggio che rappresentano e che molto spesso si è creato un pubblico attraverso i media più tradizionali come la TV. È il mondo dei VIP e delle Celebrity.

Brand no-profit

Costruire un brand in ambito no-profit è cruciale per raccogliere fondi da destinari alle attività dell’organizzazione. Non solo un brand no-profit forte è in grado anche di attirare persone e competenze di prim’ordine e coinvolte nella mission sociale del marchio.

Photo credit: Freepik