4 trucchi per ottimizzare il tuo lavoro su Photoshop

C’era un tempo in cui Photoshop era semplicemente un programmino per fare grafica amatoriale con il computer ed era snobbato dalla vecchia generazione designer “analogici”.

Basti pensare che le prime versioni del programma non era dotate nemmeno dei famigerati livelli di Photoshop!

Negli anni le cose sono cambiate, eccome se sono cambiate! Oggi Photoshop non è solo un software di progettazione grafica, ma un vero e proprio brand, come la Coca Cola, le Nike o Starbucks.

Se lo usi abitualmente ti consigliamo di proseguire nella lettura di questo articolo perché ti sveleremo 4 trucchi per ottimizzare il tuo lavoro su Photoshop.

trucchi photoshop

 

Negli ultimi anni infatti da piccolo programmino per nerd, Photoshop si è trasformato in un vero e proprio colosso tecnologico, ricco di funzionalità di intelligenza artificiale che permettono di realizzare progetti grafici in maniera molto fluida e veloce.

Insomma c’è sempre tanto da imparare anche per gli utilizzatori più esperti e navigati.

Ecco perché abbiamo deciso di svelarti alcuni piccoli trucchi per ottimizzare il tuo lavoro su Photoshop.

Iniziamo!

 

Piccoli trucchi per fare grande Photoshop

1) Sostituzione del cielo. Questa è una delle funzionalità più recenti e permette letteralmente di sostituire con un click il cielo di un immagine con quello di un altra. L’intelligenza artificiale associata adatta la colorazione degli altri oggetti in scena in modo da rendere il tutto coerente e naturale.

2) Anteprima pattern. Questo è uno strumento davvero eccezionale perché da la possibilità vedere in anteprima come si struttura qualsiasi pattern grafico al di fuori della normale “tela” di Photoshop. Molto utile ad esempio per vedere in anteprima la resa di una grafica per confezioni di prodotto. Il video qui sotto rende bene l’idea.

3) Documenti cloud. I documenti cloud rappresentano un’altra funzionalità a cui è davvero difficile rinunciare una volta testata. Molto semplicemente si tratta di una modalità di salvataggio dei progetti che consente di salvare tutto su cloud e richiamare la versione salvata in qualsiasi momento durante il workflow.

4) Converti in oggetto avanzato. Essendo un software potentissimo, Photoshop assorbe anche molte risorse di RAM e CPU è innegabile. Ad esempio quando si hanno tanti livelli aperti il sistema inizia inevitabilmente a rallentare. La soluzione in questi casi consiste nel selezionare più livelli e convertirli in oggetto avanzato. In questo modo Photoshop li vedrà come un unico livello senza la necessità di unirli e rasterizzarli.

Insomma, che te ne pare di questi 4 trucchi per ottimizzare il tuo lavoro su Photoshop? Ti consigliamo di provarli subito.